hffa

HFFA NEWSLETTER

 

 

 

FacebookTwitterYoutubeTumblrQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

NEWS

Il primo profumo Miu Miu

Il Primo Profumo Miu Miu

Dopo i rumors di inizio mese, adesso è ufficiale: c'è un accordo esclusivo tra Coty e il gruppo Prada per una linea di profumi firmati Miu Miu. L'intesa raggiunta prevede la creazione, lo sviluppo e la distribuzione in via esclusiva da parte del colosso del beauty (che ha già all'attivo licenze con case di moda come Chloé, Bottega Veneta, Balenciaga e Marc Jacobs) per la realizzazione di una linea di fragranze che vedrà la luce nel 2015.

Moschino, Jeremy Scott al posto di Rossella Jardini

Moschino, Jeremy Scott al posto di Rossella Jardini

L'americano Jeremy Scott prende il posto di Rossella Jardini, entrata nella maison come assistente del fondatore Franco, del quale ha preso il posto subito dopo la scomparsa rimanendo al timone per oltre 20 anni. Il brand, che proprio in occasione della fashion week milanese dello scorso settembre ha festeggiato i suoi 30 anni di storia, ha spiegato che Scott debutterà con la collezione per autunno/inverno 2015, in passerella a Milano il prossimo febbraio.

Jil Sander lascia Jil Sander

Jil Sander lascia Jil Sander

Jil Sander lascia nuovamente, e per la terza volta, Jil Sander dove è stata direttore creativo globale da febbraio 2012. La signora della moda tedesca ha motivato la decisione per ragioni personali e concluderà la collaborazione con il brand, che fa capo a Onward-Gibò, con la collezione P/E 2014.

Prada a Ginza

Prada a Ginza

Prada torna a far rispendere le luci di Ginza, il quartiere commerciale nel cuore di Tokyo. Con la recessione, Ginza aveva perso le boutique più patinate sostituite da colossi del 'mass fashion' come H&M e Uniqlo, ma oggi, grazie anche alla griffe milanese, sul distretto spira un'aria di rilancio.

Nuova Boutique Hermés in Montenapoleone

Nuova Boutique Hermés in Montenapoleone

Taglio del nastro per Hermès in via Montenapoleone a Milano. Dopo aver tinto la via del colore simbolo della maison durante i lavori in corso, nella mattinata di ieri la maison ha finalmente svelato gli interni del nuovo spazio, al civico 12 della strada del lusso meneghino, in un palazzo neoclassico dalla tipica facciata 'giallo Milano' (a cui si sono ispirati, sul piano cromatico, diversi accessori creati per l'occasione). L'apertura è un omaggio alla città e alla clientela del nostro Paese: l'operazione ha un valore aggiunto poiché si tratta dell'unico opening previsto per il 2013. La boutique si sviluppa su due piani per un totale di 600 metri quadri e ospita il meglio delle collezioni della maison francese. Già dall'entrata, chi vi accede ha l'impressione di essere trasportato nel mondo Hermès, grazie all'ampia offerta di profumi e bijoux, di carré in seta e e del prêt-à-porter maschile e femminile, fino alla piccola pelletteria e agli accessori per l'equitazione, senza dimenticare l'area interamente riservata al cuoio e le collezioni per la casa. I 'mestieri' proposti (in casa Hermès, i prodotti si indicano con questo termine) esistevano già ma, come spiega l'AD di Hermès Italia Francesca di Carrobio a PambiancoTV, "avevamo l'esigenza di mostrare nei giusti spazi l'esplosione di creatività che da sempre ci contraddistingue. Certamente, avere a disposizione una superficie raddoppiata rispetto a quella dello spazio di via Sant'Andrea ci ha permesso di dare più risalto agli smalti, alla seta e alla gioielleria. Quest'ultimo, in particolare, è un reparto sul quale stiamo puntando molto", prosegue di Carrobio.

Bailey nuovo CEO di Burberry

Bailey nuovo CEO di Burberry

Il CEO Angela Ahrendts lascerà la sua posizione a metà del 2014 per intraprendere una nuova avventura in Apple. Christopher Bailey, ad oggi direttore creativo del marchio, assumerà anche il ruolo di CEO. Decisione insolita per un gruppo di questo settore, e che sembra aver spaventato la Borsa (il titolo è arrivato a perdere il 6%). Burberry ha scelto di unire la creatività con le scelte direttive dell'azienda. Una scelta che testimonia l'importanza del design per i marchi del lusso. Bailey è entrato in Burberry nel maggio del 2001 ed è stato nominato direttore creativo nel 2007. Dal 1994 al 1996 è stato stilista delle collezioni donna per Donna Karan e capo stilista delle collezioni uomo per Gucci a Milano dal 1996 al 2001.

Sergio Daricello S/S 2014 su Vogue.it

Sergio Daricello S/S 2014 su Vogue.it

Nasce a milano il 25 febbraio 1976, a quattro anni si trasferisce a Palermo con i genitori, loro terra natale. 
Formatosi all' Accademia di Belle Arti di Palermo, lavora per Atelier Annagemma Lascari; Etro, Dolce&Gabbana; Versace; head designer presso Giuliano Fujiwara; attualmente è il nostro insegnante di prêt-à-porter di alta gamma oltre ad essere proprietario del proprio brand.

I Social Media e la Moda 2.0

I Social Media e la Moda 2.0

Le recenti fashion week nelle capitali del lusso hanno indicato nuovi protagonisti. Non siedono ai lati delle passerelle, ma stanno in un 'altrove' che è ovunque e in ogni istante. 
E la moda dovrà fare i conti con un mondo social.

Hermés Bike

Hermés Bike

Con Hermès la bici è ancora più di lusso. Per gli acquirenti della label francese amanti dell'ambiente, arriva una nuova linea su due ruote per sfrecciare nel traffico della città. La maison lancerà il mese prossimo due modelli, una city bike unisex da passeggio e una sportiva da città: le Flâneur d'Hermès e le Flâneur sportif d'Hermès. Prodotte a mano in Francia da Time, in fibra di carbonio, con rispettivamente otto e 11 marce, le super-bike sono disponibili in vari colori e dimensioni, tutte con sellini e manubrio rivestiti in pelle, per non perdere lo spirito della griffe.

Gucci Restaura Gioventù Bruciata

Gucci Restaura Gioventù Bruciata

Il prossimo 1º novembre Gucci, The Film Foundation e Warner Bros presenteranno a Los Angeles la copia restaurata del film Gioventù Bruciata di Nicholas Ray. A quasi sessant'anni dalla scomparsa di James Dean torna il capolavoro che lo consacrò come icona del cinema e della moda raccontando le inquietudini giovanili degli anni '50 e lo scontro generazionale nelle famiglie americane. Una pellicola entrata a far parte della storia del cinema e del costume, e che ha fissato nell'immaginario collettivo lo stile dell'attore a cui la moda non ha mai smesso di ispirarsi.

Prada e Damien Hirst insieme nel deserto del Doha

Prada e Damien Hirst insieme nel deserto del Doha

Se a unire le forze sono Miuccia Prada, Damien Hirst e Sheikha Al Mayassa bint Hamad Al-Thani - rispettivamente la signora della moda, l'artista inglese più acclamato e pagato del momento e la figlia dell'uscente emiro del Qatar e definita da molti "la donna più potente del mondo - il risultato non può che essere del tutto inaspettato e fuori dall'ordinario.

10 Corso Como a Shangai

10 Corso Como a Shangai

L'Interamente in vetro e progettato dall'artista americano Kris Rush: è l'edifico che ospita la nuova sede di 10 Corso Como a Shangai, nella Nanjing West Road.

Mispelaere sarà il nuovo design director di Cavalli

Mispelaere sarà il nuovo design director di Cavalli

Il gruppo Roberto Cavalli sta ampliando il team creativo guidato da Eva Cavalli, e per farlo ha nominato Yvan Mispelaere design director.

Reeve, la CEO inglese della Camera Nazionale della Moda Italiana 2.0

Reeve, la CEO inglese della Camera della Moda Italiana 2.0

L'inglese Jane Reeve sarà l'amministratore delegato di Camera nazionale della moda. Per adesso è solo un'indiscrezione, lanciata da Wwd e ritenuta attendibile da molti protagonisti del mondo del fashion. La Reeve è attualmente alla guida di J. Walter Thompson Italia, società di comunicazione e advertising. La manager affiancherà il presidente Mario Boselli, andando a occupare una carica che in Camera moda mancava dagli inizi del millennio.

Yoox introduce il pagamento in Rubli

Yoox introduce il pagamento in Rubli

I rubli debuttano su Yoox. Il colosso di fashion retail online ha infatti introdotto la moneta russa, in aggiunta a euro, sterlina, dollaro Usa, yen e yuan. "In linea con la strategia globale di offrire ai propri clienti un servizio sempre altamente localizzato – si legge nella nota stampa – Yoox mira a portare a dieci le valute disponibili nei suoi negozi online sia mono-marca che multi-marca entro il 2014".

<<  1 2 [34 5  >>  

 

 

FOLLOW US

FacebookTwitterYoutubeTumblrQuesto indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.